Experimenta 2000


La 14° edizione della mostra-laboratorio di divulgazione scientifica
A Torino fino al 5 novembre 2000

L'edizione 1999


La mostra Experimenta è ormai una tradizione nell'estate torinese: con quest'anno diventano quattordici le edizioni che si sono susseguite prima a Villa Gualino, poi, dallo scorso anno, al parco Michelotti, nell'area dell'ex-zoo. Il tema di questa edizione è: "Energia e ambiente. La forza della natura: dalle energie selvagge alle energie addomesticate". Come sempre il percorso della mostra si snoda tra i vari padiglioni, con alcune novità. La più interessante è la "Quadrisfera": un caleidoscopio di immagini filmate che in 4 minuti racconta nientemeno che la storia dell'universo, partendo 15 miliardi di anni fa dal Big Bang, per arrivare fino alle immagini a noi più familiari dell'energia, come l'estrazione del petrolio. E comunque fin dall'ingresso il visitatore prende confidenza con i numeri enormi legati al consumo energetico: un grande display luminoso lo accoglie segnalando in tempo reale quanta energia si sta consumando nel mondo, l'equivalente di 300 tonnellate di petrolio al secondo.

E poi è possibile osservare più da vicino la fonte di tutta l'energia della Terra, il Sole: grazie a uno speciale telescopio il visitatore può osservare la nostra stella, in questo periodo al massimo della sua attività. Quest'anno, tra l'altro, cadono i 200 anni dall'invenzione della pila, e all'interno di Experimenta è presente la mostra itinerante " Alessandro Volta, l'elettricità e l'avvento del mondo moderno".

E ancora le sezioni sull' energia eolica e idraulica e un laboratorio dove anche i bambini potranno condurre semplici esperimenti sull'energia termica, elastica ed elettromagnetica. Infine si potranno apprezzare i contributi video della trasmissione Rai T3 Leonardo e utilizzare le immancabili postazioni internet all'interno del caffè.

hanno collaborato alla realizzazione di AEM, Centro di Cultura Scientifica A. Volta, Comitato Comasco per le manifestazioni voltiane, Centro Studi Sereno Regis, C.S.I.-Piemonte, Editoriale Scienza, ENEL, IDIS, progetto Poseidon - Osservatorio Vesuviano, MIZAR, Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Torino, Museo Tridentino di Scienze Naturali, Osservatorio Astronomico di Torino, Radio Torino Popolare, Redazione T3 Leonardo, Società meteorologica Subalpina, Società Regola, Tuttoscienze, Unicomp Informatica - Hp, ITIS Avogadro.

La mostra rimarrà aperta fino al 5 novembre con questi orari: dal martedì al venerdì dalle 16 alle 24. Il sabato dalle 15 alle 24, la domenica dalle 10 alle 20. Chiuso il lunedì. Nel periodo autunnale, dal 13 settembre al 5 novembre: dal martedì al sabato dalle 15 alle 20, la domenica dalle 10 alle 20. Per le scuole, dal 25 settembre al 4 novembre, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13. Il biglietto costa 12.000 lire, ridotto L. 6.000. Segreteria numero verde 800329329 oppure 0114324414, 0114322530.

Pierre Blanc

aggiornato il: 02 Aug, 2000

free tracking