Com’è nato Linux



Linus Torvalds, il padre di Linux


Fu Linus Torvalds a ideare il sistema operativo Linux, nel "lontano" 1991.




Che cos'e' un sistema operativo?

Il free software

Linux oggi

Link



Linux nasce nel 1991, quando Linus Torvalds, allora studente di informatica all'Università di Helsinki, mandò questo messaggio al newsgroup comp.os.minix (cioè "computer - sistemi operativi - Minix ": era il nome del newsgroup):


"Rimpiangete i bei tempi andati all’epoca di Minix-1.1, quando gli uomini erano uomini e programmavano da sé i propri device drivers? Vi manca un bel progetto e morite dalla voglia di affondare i vostri denti in un sistema operativo per poterlo modificare secondo le vostre esigenze? Trovate frustrante il fatto che tutto in Minix funzioni perfettamente? Niente più notti in bianco per far funzionare un fetente programma? Allora questa lettera potrebbe fare al caso vostro.

"Come dicevo un mese fa, sto lavorando su di una versione gratuita di un sistema simile a Minix per computer AT-386. Sono finalmente arrivato al punto in cui è utilizzabile (ma potrebbe anche non esserlo, dipende da cosa cercate), e voglio distribuire il codice sorgente per una più ampia diffusione. È solo la versione 0.02… ma sono riuscito a farci girare i bash, gcc, gnu-make, gnu-sed, compress, etc.
"


Minix era un SO sviluppato per fini didattici da un professore olandese, Andrew Tanenbaum, che permetteva di far funzionare un normale PC con processore 386 con le caratteristiche di un sistema UNIX.

Il limite principale di Minix non stava tanto nella sua architettura quanto nelle limitazioni imposte dall'autore: il codice sorgente non poteva essere modificato liberamente se non per fini didattici.

Proprio su questo punto invece fu costruita la fortuna di Linux dal giorno di quel primo messaggio al newsgroup si venne progressivamente a creare un nucleo di sviluppatori di centinaia di persone all'inizio, per arrivare alle migliaia odierne con tutto un sistema di coordinamento mondiale via Internet ormai istituzionalizzato. Chiunque avesse avuto un idea per apportare un miglioramento al software attuale poteva modificarlo, redistribuirlo, e se la modifica veniva giudicata utile, includerlo nella versione successiva.

L'altro punto forte per la crescita di Linux fu la scelta della GNU public license, che ne permise la rapida diffusione ed evoluzione.

In più GNU offriva un supporto anche tecnico, oltre che legale. Infatti era dal 1984 che il progetto GNU puntava a offrire un SO interamente free.
Ma Linus aveva scritto solo il kernel (il nucleo) del sistema, quindi mancavano ancora molte parti: i drivers per le periferiche, l'interfaccia grafica e gli applicativi principali. Abbracciando il progetto GNU Linus riuscì addirittura a creare in poche ore il resto del SO, senza neanche doversi preoccupare di leggere il codice dei programmi GNU, ma semplicemente collegando insieme le varie parti incorporandole nel kernel.

Presto arrivò la verisone 1.0 di Linux, la prima stabile e completa. Ormai i programmatori, sparsi in tutto il mondo, formavano una vera comunità virtuale, e lo sviluppo procedeva velocemente, spesso più velocemente che nel caso di software commerciali. Per esempio, quando il virus "Ping of Death" colpì i computer di tutto il mondo, costringendo alcune aziende a fermarsi per qualche giorno, Linux fu il primo SO ad essere immunizzato dal virus. Alan Cox, che introdusse la modifica, disse che qualcuno gli postò l'idea quasi subito, e a lui non rimase che verificarne la bontà e inserirla nella prossima versione.

In realtà è un fatto ordinario che gli aggiornamenti arrivino continuamente e in gran numero: infatti sui news e sui siti dedicati ogni settimana si trovano novità. Ecco quindi la necessità di un coordinamento e di un ordinamento strutturato, evidente anche dai nomi delle versioni: Linux 2.1.12 per esempio significa la seconda versione stabile, con il primo gruppo consistente di aggiornamenti, e alla dodicesima serie di piccole aggiunte. A volte però si possono rendere necessari nomi ancora più lunghi.

Pierre Blanc

aggiornato il: 17 Apr, 2000